Capitolo in fase di preparazione

Sintesi

.

FILOSOFIA  E  ANTROPOLOGIA

Le trasformazioni del pensiero dell'uomo nel tempo

 

 

In questo capitolo faremo un lungo viaggio nella storia della filosofia e dell'antropologia per cercare di capire l'evoluzione del pensiero dell'uomo nel tempo. Inizieremo dagli antichi greci che con i loro maggiori filosofi hanno cercato di dare un significato all'esistenza dell'uomo, fino ad arrivare ai nostri giorni.

Lungo questo percorso affronteremo temi importanti come l'etÓ del medioevo che ha segnato nella storia dell'uomo momenti di crisi intellettuale e chiusura totale all'evoluzione scientifica, non per niente viene definito

"periodo oscurantista". Alcuni di questi periodi storici sono stati segnati fortemente da ostacoli di carattere dogmatico,soprattutto dalla religione cristiana, molti personaggi illustri nel periodo rinascimentale 1500 - 1600 sono stati condannati per eresia, molte donne venivano condannate al rogo, molte guerre sono sorte per motivi puramente religiosi, come la cosiddetta " santa inquisizione ", con varie persecuzioni, uccisioni e torture. L'Illuminismo italiano fu fortemente ostacolato dal clero che limit˛ la cultura delle riforme, e qualcuno come Alberto Radicati di Passerano fu costretto ad andare in esilio, ma anche a Londra fu arrestato a causa delle sue tesi materialistiche. Da questa situazione possiamo desumere come i cattolici, nel tempo, esercitassero le loro pressioni attraverso i dogmi, limitando cosi la libertÓ di pensiero. Un vero e proprio monopolio dell'istruzione. Ma casi come questi, nella storia del mondo, ce ne sono stati a centinaia. Noi in questo capitolo cercheremo di far emergere una cultura che era ed Ŕ ancora adesso intrisa di falsitÓ e attraverso questa analisi cercheremo di capire come l'uomo nel tempo sia stato influenzato da una impronta filosofica - morale, lontana dalla pura razionalitÓ.